ricetta muffin classica
Ricetta classica muffin
1 Ottobre 2021
padella wok cosa serve
La padella Wok: a cosa serve?
1 Ottobre 2021
parallax background

Come aumentare la durata delle padelle antiaderenti: tre semplici trucchi

Se hai scoperto da poco il blog di Mamù, probabilmente hai saltato parecchi articoli utili. Tipo quello per salvare le pentole da una bruciatura o quell’altro sui metodi naturali per pulirle.

Probabilmente, quindi, se curiosassimo nella tua cucina potremmo trovare pentole e padelle in stato pietoso. Se non è così, buon per te! Se invece hai bisogno di una mano per dare nuova linfa vitale ai tuoi utensili sei, ancora una volta nel posto giusto.

Oggi parleremo delle padelle antiaderenti. In particolar modo, dei piccoli e semplici trucchi per poter allungare la vita di questi utensili così utili e importanti in cucina.

Sai bene o dovresti sapere bene che oltre alla qualità della padella antiaderente conta molto anche il modo in cui la utilizzi e la pulisci: se sai prenderti cura di una padella che già di base è di ottima fattura, ti potrà durare per anni.

Vediamo alcuni di questi trucchi utili per allungare la vita di una padella antiaderente. Non ti stupire della loro semplicità: leggi, metti in pratica e poi stupisciti di come la tua padella antiaderente sembrerà ringiovanita.

 

Vediamo alcuni dei trucchi utili per allungare la vita di una padella antiaderente. Non ti stupire della loro semplicità: leggi, metti in pratica e poi stupisciti di come la tua padella antiaderente sembrerà ringiovanita.


Usare il sale grosso

Il primo metodo che ti consigliamo riguarda il sale grosso: dopo aver messo sul fuoco la padella e averla riscaldata per bene, riempila di sale. Quando sarà cotto avrà ottenuto un colore giallo. A quel punto, rimuovi tutto aiutandoti con della carta assorbente. Complimenti, hai appena contribuito a rinforzare la superficie della tua padella antiaderente.

Usare il bicarbonato di sodio

Il bicarbonato di sodio è ottimo per ridare lustro a una padella antiaderente con un po’ di anni sul groppone. Anche qui si tratta di un procedimento molto easy. Versa bicarbonato e acqua nella padella, metti sul fuoco e lascia bollire. Spegni e aspetta che tutto si raffreddi. A questo punto, svuota la padella, lavala con un po’ di detersivo e asciugala. A questo punto, puoi aggiungere dell’olio vegetale lungo tutta la superficie e tornare ad utilizzarla.

Usare l’olio d’oliva

A proposito di olio, uno dei metodi per prendersi cura della propria padella antiaderente riguarda anche il suo utilizzo. È molto semplice: versa l’olio d’oliva su tutta la superficie della padella e lascialo sul fuoco a fiamma media per circa dieci minuti. Dopo, fallo raffreddare, rimuovi tutto e pulisci il fondo con una carta assorbente. La padella sarà pronta per un nuovo utilizzo.

Metodo bonus: usare l’aceto

Questo metodo va messo in pratica non quando la padella è già sul finire della propria vita, ma quando è appena comprata. Non tutti sanno, infatti, che un ottimo metodo per far durare più a lungo una padella antiaderente riguarda l’aceto. Appena dopo averla comprata, riempila di aceto e lasciala sui fornelli con fiamma media per almeno cinque minuti. Dopodiché, getta via l’aceto e lavala delicatamente con i metodi che già ti abbiamo fornito altrove. Adesso la tua padella antiaderente è pronta per l’utilizzo. Lunga vita a lei!

Quando è il caso di buttare la pentola antiaderente

Se anni e anni di utilizzo hanno graffiato il fondo della tua padella a tal punto che lo strato antiaderente è venuto via, forse è il caso di buttarla. Se possiamo umilmente consigliarti una sostituzione, beh, dai un’occhiata ai nostri prodotti e al nostro catalogo.