ricetta torta mimosa
Ricetta torta mimosa
1 Marzo 2022
ricetta pastiera napoletana
Ricetta pastiera napoletana
4 Aprile 2022

Scopri come cuocere al vapore senza la vaporiera!

Cuocere al vapore è una soluzione molto sottovalutata e poco diffusa. La cottura a vapore permette a ogni tipo di alimento di mantenere inalterate le sue proprietà organolettiche: non avresti più scuse per non mangiare sano.

La fate facile, voi di Mamù” stai dicendo in questo momento, “volete solo venderci una vaporiera!”. E invece no! Perché esistono metodi neanche troppo complicati per cuocere al vapore senza vaporiera. Ma prima approfondiamo i motivi per cui perché dovresti darti alla cucina al vapore.

Cuocere al vapore: i benefici e cosa può essere cotto al vapore

Come dicevamo prima, cuocere al vapore ti permette di preparare gli alimenti senza che essi abbiano perduto nessuno dei loro valori nutritivi e quindi di gustarli al massimo del loro sapore naturale: carne, verdure, riso e tanto altro. È utile e indicato per le persone a cui è stato chiesto di seguire una dieta ipocalorica, senza contare che la sua tecnica è da sempre radicata nella storia del mondo: i primi a svilupparla furono i cinesi grazie ai loro cestelli in bambù.

Puoi cucinare qualsiasi tipo di alimento a vapore: verdure, pesce, carne bianca, riso, pasta ripiena e persino la frutta. La tecnica è una sola, diversa per ogni tipo di cibo. In questo articolo ti insegniamo soltanto a cuocere al vapore senza la vaporiera elettrica, un forno combinato o una pentola a pressione.

 

Riassunto se sei una persona pigra:

Metti due dita di acqua nella tua pentola, e portala ad ebollizione. La pentola può essere in alluminio, in acciaio o in ceramica. Puoi usare anche il wok.

Posiziona un cestello o un colapasta all’interno della pentola e posiziona il cibo. Metti il coperchio, e fai in modo che gli alimenti non tocchino l’acqua.

Porta ad ebollizione controllando che l’acqua né fuoriesca né si prosciughi del tutto.


Non hai una vaporiera? Ecco cosa ti serve

Hai bisogno di una pentola, di un coperchio e di un cestello o, in alternativa, di uno scolapasta.

La pentola che andrà a contenere l’acqua può essere in alluminio, in acciaio o in ceramica. Potresti anche utilizzare un wok, se ne hai uno. Noi ovviamente ti consigliamo le nostre pentole e il nostro wok.

Per quanto riguarda il cestello per la cottura a vapore, possono essere di acciaio inox, in pyrex, in bambù e anche in silicone. Se non hai un cestello, non ti chiederemo di comprarne uno: ti diremo soltanto che puoi aggirare la cosa prendendo il tuo scolapasta. La cosa importante è che il cestello o lo scolapasta siano forati: in questo modo il vapore può passare e può cuocere il cibo.

Il procedimento per cuocere senza vaporiera

Per procedere nella cottura a vapore sul gas non hai bisogno di altro. A parte il tempo, che ti consentirà di maturare la giusta esperienza circa i tempi di cottura dei vari alimenti: più cucinerai a vapore più ti divertirai.

Per iniziare, riempi la pentola che hai scelto con un paio di dita d’acqua. Metti il cestello o lo scolapasta e poi il cibo che hai scelto per la cottura a vapore. Imposta una fiamma bassa, chiudi tutto con il coperchio e aspetta che l’acqua bolla. Gli alimenti non devono stare a stretto contatto con l’acqua, ci pare superfluo ricordarlo ma male non fa.

Devi anche porre attenzione al fatto che durante il tempo di cottura l’acqua non deve evaporare per nessun motivo.

Consigli utili per cuocere senza vaporiera

Se nell’acqua aggiungi delle spezie, delle erbe oppure degli aromi riuscirai a dare un certo profumo ai tuoi alimenti. Dipende anche da quello che stai cucinando, ovviamente: se hai in mente una cenetta dal sapore asiatico, questa tip ti sarà utilissima.

Se devi aggiungere acqua alla cottura ricordati che deve essere già molto calda, altrimenti interromperai la produzione del vapore.

Te ne diciamo un’altra: posiziona i cibi che richiedono più tempo di cottura più in basso nel cestello, se stai usando un cestello a incastro o uno a bambù. Ecco, questo dovrebbe essere tutto. Se hai bisogno di chiederci altre informazioni o se non ti è chiaro qualche passaggio ti aspettiamo sui nostri profili Facebook e Instagram.