come sistemare i coperchi delle pentole
Ricava spazio in cucina: scopri come sistemare i coperchi delle pentole
2 Febbraio 2022
ricetta sanguinaccio
Ricetta sanguinaccio di Carnevale
3 Febbraio 2022

Come scegliere la migliore lasagnera per una cottura al forno impeccabile

Carnevale si avvicina! Hai pensato già al costume per quest’anno? Hai sostituito la tua lasagnera vecchia e graffiata così da preparare la lasagna in una delle nostre teglie o rostiere? Come no?!

Allora cerchi sventure! Non farai una bella figura presentando la tua lasagna di carnevale tutta scotta e bruciacchiata. E non sarà colpa della ricetta, ma della tua lasagnera vecchia.

Fatti un favore, anzi due. Confronta la tua ricetta con la nostra ricetta della lasagna e leggi questo articolo per scoprire come scegliere la lasagnera migliore!

 

Carnevale si avvicina! Fatti un favore, anzi due. Confronta la tua ricetta con la nostra ricetta della lasagna e leggi questo articolo per scoprire come scegliere la lasagnera migliore!


Lasagnera: materiali e accessori

La lasagnera migliore può avere varie dimensioni, ma in quanto a materiali sono preferibili l’alluminio e l’acciaio inox. Si tratta di due tipi di materiali resistenti, igienici e molto facili da pulire, oltre che leggeri e maneggevoli.

Puoi farti un giro sul nostro e scegliere tra vari pezzi delle nostre collezioni: Cotture d’Amare, Express, Janet 2.0 o anche sul nostro catalogo online.

Qualunque modello tu preferisca, secondo noi la vera differenza sta negli accessori. In particolare, la presenza dei manici ai lati della teglia può essere di vitale importanza per la maneggevolezza della stessa. Una teglia che può essere tirata fuori senza problemi da un forno infuocato è sempre preferibile a qualsiasi tipo di lasagnera che ha bisogno di guanti ed estintore a portata di mano.

Altro accessorio molto utile è la cerniera. Potresti pensare di preferire una teglia a cerniera, chiusa sui lati, in modo da agevolare al massimo l’estrazione della lasagna cotta da dentro. Consigliabile a chi è alle prime armi, ma ci tiene a fare un bel figurone e a imparare.

Chi invece utilizza molto spesso il forno ma non è un cuoco di professione, può anche scegliere un modello di teglia che possa essere usato non solo per le lasagne ma anche per alimenti quali pesce, carne e verdure. Una soluzione universale, insomma. Tu tieni sempre d’occhio l’indicazione della temperatura massima di resistenza della teglia: è scontato dire che abbiamo sempre bisogno di una lasagnera capace di resistere anche se dovesse scatenarsi l’inferno in terra.

La pulizia: un paio di consigli

Se la tua attuale teglia o lasagnera è vecchia e graffiata, il motivo – azzardiamo – può risiedere forse nel fatto che non sai pulirla. Non te la prendere, è un’operazione che molti sottovalutano. Anzi, tutti.

Puoi lavare la tua lasagnera con acqua tiepida, poco detersivo e con una spugna non troppo aggressiva. Qualunque sia il modello da te scelto, quasi sicuramente avrà in allegato delle istruzioni per il lavaggio: ecco, seguile alla lettera. Dopo il lavaggio, puoi asciugare con un panno morbido.

Insomma, pensiamo che sia proprio tutto su questo argomento. Se hai altro da suggerirci, ti aspettiamo sui nostri canali social!