ricetta spaghetti alla nerano
Ricetta spaghetti alla Nerano
26 Luglio 2021
ricetta risotto al basilico
Ricetta risotto al basilico
26 Luglio 2021
parallax background

Quali sono le migliori padelle per friggere?

Negli episodi precedenti hai:

  • Fabbricato patatine fritte in quantità industriale ritrovandoti con una friggitrice tutta sporca e da sgrassare subito. E non sapevi come fare.
  • Grigliato varie verdure con una bistecchiera e lavandola il giorno dopo hai fatto un macello.
  • Scoperto, così, che va pulita in un certo modo.
  • E adesso sei qui perché vuoi tornare a friggere patatine, ma stavolta hai capito che per evitare di lavorare troppo di gomito con guanti e detersivo hai bisogno di una super padella. Bene, sistemati bene sulla tua sedia davanti al monitor e continua a leggere per scoprire quali sono le migliori padelle per friggere.

    I vantaggi di una padella per la friggitura

    Il tuo obiettivo è ottenere una frittura croccante, gustosa e dorata: sì, li abbiamo messi in ordine di importanza. Sicuramente hai bisogno di occhio ed esperienza. La frittura è una dote da allenare, prima di riuscire a produrre una patatina perfetta (ma potrebbe essere anche qualsiasi tipo di altro cibo) ne dovrai assaggiare tante o troppo scure o troppo oliose.

    C’è una scorciatoia, ovviamente. Si tratta di utilizzare il miglior strumento in circolazione per friggere: , la friggitrice col cestello. Si tratta di un elemento indispensabile che ti permetterà di rimuovere l’olio dagli alimenti in maniera veloce e pratica. Non c’è un metodo migliore per scolare via tutto l’olio in eccesso, non c’è mestolo o carta che possa battere il cestello. Utilizzandola, avrai maggiori possibilità che il cibo sia gustoso. Sulla croccantezza e doratura sta a te attendere i tempi giusti sapendo tenere sotto controllo la temperatura e la velocità di frittura data dalla fiamma.

    Se invece utilizzi o vuoi comprare una padella semplice, allora ti consigliamo di partire dall’analisi del manico. Si tratta di una parte molto importante: deve essere di una certa lunghezza (per evitare le bruciature), deve essere maneggevole (un manico che offre una presa salda ti permetterà di girare senza molti problemi gli alimenti nell’olio con l’altra mano libera) e deve essere di un materiale ergonomico e isolante.

    Tieni conto, inoltre, di aver bisogno di una padella capiente, quindi quando parliamo di dimensioni valuta soltanto padelle che abbiano un diametro di almeno 28-32 cm, magari anche con doppio manico o contro-manico soprattutto se stai usando una padella in ghisa o in ferro.

     

    Padelle in ferro - Materiale adatto per le temperature elevate e sono ottime anche per altri tipi di cottura. Vanno pulite con molta, molta attenzione.

    Padelle in alluminio - si tratta di un ottimo conduttore di calore. Rispetto al ferro è più leggero e pratico da maneggiare. Occhio a comprarle con un adeguato rivestimento antiaderente

    Padelle in rame - meno economiche ma indistruttibili, si riscaldano in tempo zero e mantengono il calore omogeneo.


    Materiali consigliati padelle per friggere

    A proposito di materiali, ci sembra il caso di sottolineare che la padella di cui hai bisogno deve riscaldarsi in tempi brevi e in modo uniforme lungo la sua superficie. Se vuoi sceglierla in base al materiale, allora iniziamo l’elenco:

  • Friggere con padelle in ferro: . Materiale adatto per le temperature elevate, le sopporta ottimamente ed è adatta anche ad altri tipi di cottura. Vanno pulite con molta, molta attenzione.
  • Friggere con padelle in alluminio: . Trattandosi di un ottimo conduttore, anche l’alluminio è un buon candidato per arrivare ad una frittura perfetta. Rispetto al ferro, poi, è più leggero e pratico da maneggiare. Occhio a comprarla con un adeguato rivestimento antiaderente.
  • Friggere con padelle in rame: decisamente sì. Costano un po’, è vero, ma non si graffiano praticamente mai, si riscaldano in tempo zero e mantengono il calore omogeneo.E poi sono perfette per la salute.
  • Friggere con padelle in acciaio: . Non è un ottimo conduttore: ti sconsigliamo di utilizzare questo materiale che, comunque, è presente nella maggior parte dei rivestimenti antiaderenti: è lì che svolge ottimamente il suo ruolo.
  • Friggere con padelle antiaderenti: non tutte le padelle antiaderenti hanno le giuste misure per essere utilizzate nella frittura (soprattutto l’altezza). Se devi friggere con una di queste, sceglila con il rivestimento in ceramica, oppure fai attenzione almeno che siano poco graffiate e pulite benissimo. Altrimenti rischi la contaminazione del cibo.
  • Friggere con padella a induzione: se hai un piano di cottura a induzione dovrai scegliere un modello che sia adatto a più superfici oppure destinato all’induzione, appunto. Si tratterà comunque di selezionarla in base ai criteri già elencati. Sai che abbiamo una linea tutta dedicata?
  • Friggere con padella wok: . La padella wok ha una forma ottimale per friggere in tutta sicurezza e tranquillità. L’olio avvolge completamente il cibo e sta a te, poi, saperne ricavare la #fritturaperfetta.
  • Bello questo hashtag, eh? Quasi quasi lo usiamo puresui nostri social. Vieni a trovarci!