Quattro metodi naturali per rimuovere il calcare dalle pentole
Quattro metodi naturali per rimuovere il calcare dalle pentole
3 Maggio 2022
ricetta uova sode
Ricetta uova sode
3 Maggio 2022

Vecchie pentole e padelle: tante idee geniali per riciclarle in modo creativo!

Riciclare pentole e padelle è un’esigenza che nasce non tanto dalle idee geniali sui loro utilizzi alternativi, ma piuttosto dalla svogliatezza. Diciamo chiaramente le cose come stanno: è una rottura di scatole disfarsi di pentolame ormai usurato e nocivo per la salute. Ogni municipalità italiana ha le sue leggi per smaltire questi rifiuti speciali, che non possono andare nell’indifferenziata, solo a volte vanno gettati in plastica e metalli ma c’è il rischio di dover arrivare all’isola ecologica. Da onesti cittadini quali siamo, non smaltiamo nella maniera sbagliata, ma neanche in quella giusta: ci diamo al riciclaggio creativo!

Padelle come orologi a muro

Hai una padella molto graffiata e vecchia? Bene, da oggi hai un nuovo orologio a muro. Sì, perché ti basterà ridipingerla del colore che preferisci e fare un altro paio di accorgimenti come: attaccare dei numeri adesivi lungo la base esterna per le ore, praticare un foro al centro in modo da installare le lancette, aggiungere il congegno meccanico che farà funzionare l’orologio nella parte interna.

Sgabelli e centrotavola fai da te

Hai l’hobby della saldatura e magari ti trovi in casa un grande pentolone ereditato dalla nonna? Bene, ora guardalo come se fosse uno sgabello: ti basterà saldare (o far saldare) dei piedi di metallo.

Ogni tegame usurato che si rispetti può essere forato al centro in modo da realizzare dei centro-tavola. Con un’asta di legno da far passare attraverso il foro largo, puoi impilarli l’uno sull’altro: et voilà! Se invece non ti piace l’idea di forarle allora potresti utilizzarle come portacandele.

 

Riciclare pentole e padelle usurate è un’esigenza che nasce non tanto dalle idee geniali sui loro utilizzi alternativi, ma piuttosto dalla svogliatezza. Ogni municipalità italiana ha le sue leggi per smaltire questi rifiuti speciali, che non possono andare nell’indifferenziata, solo a volte vanno gettati in plastica e metalli ma c’è il rischio di dover arrivare all’isola ecologica. Da onesti cittadini quali siamo, non smaltiamo nella maniera sbagliata, ma neanche in quella giusta: ci diamo al riciclaggio creativo!


Artisti di pentole e padelle

L’arte ti scorre nelle vene? Qualsiasi pentola di media grandezza può essere decorata nel modo più artistico che ti viene in mente, per poi essere utilizzata come semplice porta oggetti. Un porta trucchi, magari. O un recipiente per contenere il sapone. Se poi vuoi esagerare e trasformare la padella o la pentola in una vera e propria opera d’arte, allora puoi pensare di divertirti decorandola con la pittura. Forme astratte? Paesaggi? Disegni in rilievo? Tra te e il tuo prossimo oggetto d’arte da esporre in casa non c’è che la fantasia.

Arredare casa con pentole e padelle

Se hai il pollice verde, invece, potrai utilizzare la tua pentola ormai anziana come vaso o fioriera. Che tu abbia un giardino, un balconcino o un semplice angolo verde in casa, questo particolare tipo di vaso ti farà fare grande figura con i tuoi amici/parenti.

Restando sempre in tema di oggetti da casa, puoi pensare di creare un lampadario con una pentola, uno scolapasta e un ruoto da forare. Oppure uno specchio, da applicare sulla superficie interna di una teglia. Con dei gancetti da fissare all’estremità della teglia puoi anche appendere il tuo nuovissimo rifletti-vanità. Se sei un tipo di persona sportiva, potresti anche pensare di utilizzare la padella in disuso come una racchetta. Noi lo abbiamo fatto, ci sono le “prove”.

La soluzione definitiva al problema

Lasciamo qui per ultima quella che riteniamo essere la soluzione definitiva al problema dello smaltimento delle padelle e pentole che si sono fatte vecchie e tossiche: acquistare un set da Mamù Pentole, ché ti dura una vita. Vai sul catalogo o sulla sezione dei prodotti e poi cercale nei negozi dei rivenditori autorizzati.