Come pulire il fondo incrostato di pentole, padelle e tegami
15 Aprile 2021
ricetta pancake
Ricetta di base per i pancake
19 Aprile 2021
parallax background

Come preparare crêpes dolci e crêpes salate

Le crêpes, o crespelle, sono prima di tutto la pausa che tutti ci meritiamo almeno una volta al giorno. Okay, una volta a settimana se stai seguendo una dieta. Per preparare la ricetta di crêpes dolci e crêpes salate hai bisogno del prodotto perfetto: la Crepier di Mario Mugnano Pentole della serie Janet 2.0.

Questa ricetta ti aiuterà a creare un quantitativo di crêpes che poi starà a te trasformare in crêpes dolci (leggi: alla nutella) o in crêpes salate.

Ricetta crêpes dolci e crêpes salate

La ricetta base per una ottima crêpe dolce o salata parte dalle uova. Prendine due e:

  • Rompile in una ciotola alta, poi aggiungi il latte e inizia a mischiare finché i due ingredienti non fanno amicizia (leggi: si amalgamano).
  • A questo punto è necessario setacciare la farina nella ciotola, magari attraverso un colino. Mescola con le fruste e con tanta energia per far assorbire la farina, finché il composto risultante sia omogeneo e senza grumi. Ma anche con i grumi, eh: non è che è la fine del mondo.
  • Ora è il momento di riposare. Copri la ciotola con la pellicola alimentare trasparente e lascialo stare per circa mezz’ora in frigo. Vai a fare una passeggiata, ascolta un po’ di musica, fai stretching: durante questo tempo il tuo composto assorbirà ogni grumo a cui hai permesso di vivere.
  • Ignora la chiamata che ti arriverà esattamente al trentesimo minuto sul cellulare, prendi l’impasto dal frigo e continua a mescolare. Scalda a fuoco medio basso, intanto, la nostra crepiera ungendola con del burro.
  •  

    Calorie per porzione: 195

    Difficoltà: facile

    Tempo di preparazione: 10 minuti

    Tempo di cottura: 15 minuti

    Costo: basso

    Ingredienti per 15 crêpes:

    3 uova

    250 g di Farina 00

    500 ml di latte intero

    Burro quanto basta

    Sale o zucchero: in base al tuo gusto.


  • Quando arriva a temperatura, versa un mestolo d’impasto: dovrebbe essere sufficiente per coprire la superficie della padella. Se hai un mestolo stendi pastella è il momento di usarlo (ora che te lo abbiamo ricordato non hai più scuse per lasciarlo ammuffire nel mobile).
  • Distribuisci il composto lungo tutta la padella bilanciando bene il quantitativo tra bordo e centro: non perderci troppo tempo, vai veloce prima che la pastella si faccia ben cotta. La situazione si starà facendo bollente, a questo punto.
  • Infatti già dopo 60 secondi, se stai facendo le cose per bene, potresti notare che i bordi stanno diventando dorati. A questo punto puoi staccare il bordo per girare la crêpe. Non saremo noi a negarti la felicità di lanciarla in aria (per poi vederla spiattellata al suolo: in questo caso torna indietro e rileggi l’articolo).
  • Dopo altri 60 secondi di cottura dell’altro lato – sperando tu abbia usato una paletta – puoi toglierla dal fuoco e adagiarla su un piatto o su un tagliere. Con l’impasto che ti resta, puoi farne altre 14 (se sopravvivono tutte alle giravolte in aria), e alla fine di questa fase di cottura potrai pensare a come farcirle!
  • Come conservare l’impasto delle crêpes

    Se le telefonate e i messaggi ti tengono lontano dal frigo più di trenta minuti, assicurati di tornare almeno entro dodici ore. Questo, infatti, è il tempo per cui l’impasto delle crêpes può restare in frigo se coperto da pellicola.

    Se invece non riesci a consumare tutte le crêpes che hai prodotto, tieni presente questo: puoi congelarle fatte e finite utilizzando della carta da forno tra l’una e l’altra e pellicola per sigillare tutto; puoi conservarle per un massimo di due giorni in frigo sempre avvolte da pellicola trasparente. Adesso conosci qual è la ricetta per crêpes dolci e crêpes salate.